Universal Design


Il termine Universal Design indica i requisiti prestazionali che gli oggetti (di design, di architettura, etc.) devono possedere per essere fruiti da tutti i potenziali utilizzatori di un ambiente. L’argomento va oltre lo stereotipo della “sedia a ruote”, e comprende tutti coloro che vivono in condizioni ad essi assimilabili, come i genitori con carrozzine e passeggini al seguito che hanno difficoltà di deambulazione come gli anziani, i cardiopatici e tutti coloro che sono convalescenti in genere, che presentano difficoltà sensoriali.

archimedes181 ha un pluriennale know-how nel settore della progettazione di percorsi tattili e mappe tattili per disabili visivi, grazie ad un team di professionisti della progettazione che dal 1995 si occupano di Mobilità Autonoma di non vedenti e ipovedenti.

Progettiamo e realizziamo segnaletica tattile per sistemi integrati di accessibilità nell’ambito di spazi ed edifici pubblici o privati aperti al pubblico.

La nostra attività si avvale di una costante collaborazione con le maggiori associazioni italiane di categoria.

Per queste sue specifiche competenze, archimedes181 è già stata scelta da Enti pubblici e privati per la realizzazione di progetti di alto livello nel settore dell’abbattimento delle barriere  senso-percettive.

Tutti i nostri interventi si svolgono ai sensi e nel rispetto della normativa italiana in tema di accessibilità, in particolar modo del D.P.R. 503/1996 e della manualistica di settore.

archimedes181 è accreditata presso l’Istituto Nazionale per la Mobilità Autonoma di Ciechi e Ipovedenti (I.N.M.A.C.I.).

Siamo presenti nel MePA (Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione) nella categoria “ARREDI ”

Forniture e servizi


  • Mappe tattili, pannelli tattili solo testo, targhe tattili e manicotti per corrimano, disponibili in vari materiali
  • Supporti metallici quali leggii a piantana e cornici a parete in vari materiali per la migliore allocazione delle mappe tattili
  • Progettazione, consulenza alla progettazione, fornitura materiali e posa in opera di Percorsi Tattili LVE – Loges Vet Evolution, disponibili in vari materiali
  • Valutazione delle barriere sensoriali all’accessibilità con opportuni sopralluoghi ed analisi tecniche in loco
  • Progettazione e consulenza alla progettazione di sistemi integrati  (percorsi tattili e mappe tattili) finalizzati al superamento delle barriere architettoniche e senso-percettive in  luoghi ed ambienti specifici (edifici, aree urbane, parchi, siti artistico-culturali, stazioni ferroviarie, aeroporti, alberghi, ecc..)
  • Supervisione e coordinamento lavori durante le fasi di realizzazione del progetto

Chiavi in mano


Grazie alle partnership instaurate con diverse aziende sul territorio, siamo oggi in grado di fornire sia il materiale per i percorsi tattili che le mappe tattili, insieme alla posa in opera, così da consegnare al cliente il prodotto montato e collaudato direttamente nel sito d’interesse.

PERCORSI TATTILI LVE - Loges Vet Evolution


Il sistema di segnali e percorsi tattili LOGES-VET-EVOLUTION (LVE) è l’ausilio tattile che permette a non vedenti e ipovedenti “l’orientamento e la riconoscibilità dei luoghi e delle fonti di pericolo”, come prescritto dalla normativa vigente (D.P.R. 503/1996, D.M. 236/1989), sia in spazi esterni che all’interno di strutture pubbliche e private aperte al pubblico. Contribuisce, inoltre, a favorire gli spostamenti degli anziani la cui acuità visiva spesso è ridotta. Il massimo dell’efficacia si ottiene dalla sua combinazione con le mappe tattili.

Il sistema LVE nasce dalla collaborazione tra l’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti ONLUS e l’Associazione Disabili Visivi ONLUS, confluite nell’ I.N.M.A.C.I. Istituto Nazionale per la Mobilità Autonoma di Ciechi e Ipovedenti. Oltre alle indicazioni tattili, fornisce anche informazioni vocali mediante l’integrazione con l’avanzato sistema di autonomia denominato SeSaMoNet (Secure and Safe Mobility Network): Tag RFG posti al di sotto delle piastre tattili vengono letti dal bastone elettronico del disabile visivo localizzando con esattezza il punto in cui si trova e fornendo informazioni sui servizi presenti attraverso il collegamento con il suo smartphone (l’attivazione dei Tag può anche essere differita ad un momento successivo l’installazione del percorso tattile).

MAPPE TATTILI


Le mappe tattili costituiscono un complemento fondamentale ai percorsi tattili a pavimento ed agli altri ausili per la mobilità autonoma di non vedenti e ipovedenti: senza un sistema di mappe tattili, infatti, un percorso tattile a pavimento non può essere sfruttato appieno da chi non lo conosca in anticipo. Inoltre le mappe, essendo visuo-tattili, vengono ampiamente utilizzate anche dai normovedenti.

Le mappe tattili sono una rappresentazione (semplificata) in rilievo e visivamente contrastata, studiata per favorire l’orientamento e la riconoscibilità dei luoghi a chiunque e in particolare a persone non vedenti ed ipovedenti. Rappresentano, pertanto, un utile accorgimento per favorire l’accessibilità e la fruibilità di spazi, luoghi e edifici pubblici o privati aperti al pubblico ai sensi del D.P.R. n. 503 del 24 Luglio 1996. Le mappe tattili contengono, oltre alla rappresentazione semplificata del luogo e alla sua denominazione, simboli, numeri e lettere (ricorrenti) esplicitati nella relativa legenda. è escluso l’impiego di pittogrammi.

 

A seconda di ciò che rappresentano, le mappe tattili possono essere distinte in due tipologie:

MAPPE DI PERCORSO: Riportano schematicamente nella rappresentazione grafica il percorso tattile presente nei luoghi raffigurati.

MAPPE DI LUOGO: In mancanza dei percorsi tattili riportano schematicamente nella rappresentazione grafica i punti di riferimento naturali necessari per la deambulazione come pareti, strade, marciapiedi, aree verdi.

TARGHE TATTILI (grafica e testo) descrittive di un ambiente specifico, da apporre, ad esempio, all’esterno dei servizi igienici aperti al pubblico, per indicare la disposizione dei locali interni e dei sanitari.

PANNELLI/TARGHE TATTILI (solo testo) con contenuti descrittivi e/o informativi di spazi e ambienti specifici, evidenze architettoniche e artistiche da collocare, ad esempio, in siti naturalistici, archeologici, di interesse storico, artistico e/o culturale.

PANNELLI VISUOTATTILI (anche sonori) con riproduzioni tattili a rilievo di specie vegetali e/o animali corredate da targhette solo testo ideali per aree verdi, parchi e sentieri naturalistici.

TARGHETTE TATTILI (solo testo) identificative di ambienti specifici da apporre a parete o sopra porta, ad esempio, sulle porte delle stanze d’albergo, alle uscite di emergenza o sugli sportelli di uffici aperti al pubblico.

TARGHETTE E MANICOTTI TATTILI (grafica e/o testo), da apporre, ad esempio, nelle stazioni ferroviarie sui corrimano delle scale per indicare la numerazione del binario e la direzione d’uscita o da utilizzare in siti di interesse artistico o naturalistico (ad esempio, negli orti botanici accanto alle specie di piante).

La progettazione e realizzazione delle mappe tattili è conforme a:

  • D.P.R. 503 del 24 luglio 1996, Art. 1.2 lettera c ed Art. 4
  • UNI 8207 Metropolitane, segnaletica per viaggiatori
  • UNI 11168-1 Norme per l’accessibilità delle persone ai sistemi di trasporto rapido di massa, parte 1 criteri progettuali per le metropolitane
  • ADA (American with Disabilities Act) UFAS (Uniform Federal Accessibility Standards ) A.4.3 . A.4.30
  • “Disciplinare tecnico per la progettazione e la realizzazione delle mappe tattili” emanato dall’Istituto Nazionale per la Mobilità autonoma di Ciechi e Ipovedenti- I.N.M.A.C.I. (sede via Borgognona 38 Roma)

LEGGII PER MAPPE TATTILI


Le mappe tattili vanno installate su appositi leggii a pavimento ( con bordo inferiore della mappa tattile a 95 cm da terra) o a parete (con baricentro della mappa tattile a 140 cm da terra) preferibilemnte inclinati.

I leggii sono progettati e realizzati per rispondere ai criteri di essenzialità, versatilità e funzionalità e nel rispetto di quanto prescritto dalla vigente normativa sulla sicurezza e sull’abbattimento delle barriere architettoniche.